Come funziona un fornetto per unghie?

Mar 5, 2021 Senza categoria

Un numero crescente di persone utilizza oggi la terapia con lampade UV o anche quella dei fornetti per unghie che sono utili in particolare per trattare le unghie, sia per abbellirle che per prevenire la crescita di infezioni fungine e batteriche sulle unghie e per migliorare l’aspetto delle unghie danneggiate. Sembra che ci siano prove limitate sul fatto che le radiazioni UV utilizzate nelle lampade UV per la manicure acrilica aumentino effettivamente il rischio di cancro della pelle sulle mani e sulle unghie dei pazienti. Se fai una buon ricerca di base, allora avrai l’opportunità di trovare il modello di fornetto per unghie che è perfetto per te e che ti permette di ottenere dei buoni risultati di smaltatura in generale, anche in base alle tue diverse esigenze di uso in generale. Uno studio nel Regno Unito sostiene che le radiazioni UV emesse dalle lampade utilizzate per trattare le unghie possono portare ad un aumento del rischio di cancro alle cellule basali. Tuttavia, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che devono essere fatte ulteriori ricerche.

Sulla base di alcuni studi sui diversi tipi di pelle e sulle condizioni di vita della popolazione generale, l’esposizione alle radiazioni UV delle lampade UV non è stata collegata ad un aumento del rischio di melanoma o di altri tumori della pelle. Infatti, la maggior parte degli esperti di cura della pelle consiglia ai pazienti di utilizzare queste lampade con la massima cautela e sotto la supervisione di un dermatologo e di tecnici delle unghie UV. Le unghie trattate con UV dovrebbero essere attentamente ispezionate per i segni di danni o scolorimento della pelle sotto e sopra l’unghia, soprattutto le cuticole.

Il rischio di esposizione alle radiazioni UVB da lampade per unghie UV non è chiaro. Alcuni studi hanno dimostrato che le radiazioni UVB aumentano il rischio di melanoma maligno in alcune popolazioni, ma si ritiene che l’effetto sia anche genetico e possa verificarsi solo in persone con la pelle chiara. Un altro tipo di radiazione UVB, UVA, non sembra aumentare il rischio di melanoma maligno. È stato dimostrato che gli individui con carnagione chiara sono al minor rischio di sovraesposizione agli UVB e di contrarre il melanoma maligno. La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che devono essere fatti ulteriori studi sui rischi per la salute delle radiazioni UVB, compreso il possibile contributo dell’esposizione UVB all’aumento dell’incidenza del cancro alle cellule basali.

Approfondisci l’argomento su fornettounghie.it.